Calvizie, un disagio per molti

Evolution Style Sassari, Olbia, Cagliari, Sardegna

La parte del corpo che domina tutte le altre è quella che per prima viene incontro al nostro sguardo, in bella vista, in evidenza....

chiome folte e pettinature che sfidano la forza di gravità.

back03

Eppure, non per tutti così.

In Italia gli adolescenti maschi iniziano a fare i conti con fenomeni di caduta dei capelli verso i 18 e i 20 anni di età, esistono anche forme di calvizie precoce che si possono manifestare già verso i 15 anni.

Ia calvizie coinvolge soprattutto gli uomini, che rappresentano il 60% mentre Il 40% dei casi di caduta dei capelli vede come protagoniste le donne che manifestano un inizio tardivo della calvizie e una progressione più lenta rispetto a quella maschile con una percentuale in netto aumento negli ultimi anni.

Per la maggior parte delle persone (sia maschi che femmine) interessati dal problema, si tratta di alopecia androgenetica (AGA), la forma più diffusa di calvizie, causata dall’azione degli ormoni androgeni dove il testosterone si trasforma in diidrotestosterone (DHT) colpendo i follicoli piliferi del cuoio capelluto nei soggetti geneticamente predisposti.

I capelli si assottigliano, subiscono una progressiva miniaturizzazione e superficializzazione favorendone il diradamento.

Alcuni fattori che possono incidere negativamente alla pedita di capelli sono:

Produzione di sebo più consistente

I disordini alimentari

Stresscap intel

Menopausa

Allattamento

Problemi alla tiroide

Carenza di vitamina D

Fumo

Perdere i capelli provoca dei disagi psicologici spesso gravi, influenzando negativamente la propria capacità di relazionarsi agli altri e la propria autostima, a maggior ragione quando si è molto giovani.

Il 90% dei soggetti considera il problema della caduta dei capelli prioritario e condizionante, il 60% prova vergogna per quella che percepisce come una notevole menomazione estetica, mentre per il 35% delle persone alle prese con problemi di capelli la conseguenza è data dal senso di asocialità che s’innesca che può portare a chiudere amicizie, amori o rapporti lavorativi. Soprattutto nei più giovani questo problema può diventare una vera e propria tragedia in quanto il ragazzo o la ragazza interessati possono arrivare ad evitare di andare a scuola per non entrare in contatto con i coetanei.

Ma la caduta dei capelli non è una condanna senza rimedio.

Evolution Style può aiutarti a stare meglio, ad affrontare la tua situazione attraverso un attenta valutazione  che consente di mettere in atto un percorso personalizzato di sicura efficacia che risolverà per sempre il tuo disagio.

Evolution Style si prende cura di te.

logo

Ritrovare l’emozione dei capelli.

Per star bene bisogna piacersi.

Abbandonate gli stereotipi su società dell’immagine o edoismo: chi si occupa del proprio aspetto non segue la moda. Lo star bene e lo sentirsi a proprio agio è una necessità di tutti, ed al contrario, l’insicurezza o il disagio possono essere causa di delusioni, e piccoli o grandi insuccessi. Se, poi, l’attenzione verso la propria immagine e la cura di sé potessero essere misurate con gli euro spesi in cosmetici ed in abbigliamento, possiamo essere sicuri che gli italiani ritengano quest’aspetto del loro essere sempre più importante. Non fa eccezione la cura dei capelli, che dopo anni di continua e forse infinita rincorsa è oggi in grando di dare risposte soddisfacenti a chi soffre di alopecia, di caduta e diradamento dei capelli, vuoi su base genetica, ma anche tossica o dismetabolica, come in alcune malattie, o per l’azione di terapie chemioterapiche o di radiazioni, necessarie alla cura di alcune patologie neoplastiche.

La tricologia offre oggi cure specifiche con farmaci, integratori, adiuvanti ed oligoelementi, vere terapie dirette a curare le patologie del cuoio capelluto, a migliorare qualità della chioma o a recuperare la vitalità dei capelli, o la laserterapia per stimolare la circolazione locale. La moderna tricologia consente forme d’infoltimento cosmetico dei capelli con protesi fisse, più o meno estese, che integrano i capelli restanti e che nulla hanno a che vedere con i vecchi parrucchini oggetto di scherzi o di gag cinematografiche. Gli impianti di ultima generazione, con veri capelli umani, su basi ultrasottili di pochi micron, millesimi di millimetro di spessore, modellati sulla testa del ricevente e con un ancoraggio a prova di qualunque tuffo e della carezza più passionale, sono realmente indistinguibili dai propri capelli. Vi è la possibilità di effettuare un rinfoltimento graduale, che simuli una ricrescita naturale, scegliendo tra una vasta gamma di colori, brizzolature, ondulazioni, e seguire nel tempo il naturale ingrigire della chioma. Questi impianti ultratecnologici sono una soluzione obbligata per i tanti che devono avere nella vita e nel lavoro, la giusta nota di presenza e successo.

IMG 0648

Il trapianto autologo monobulbare è l’ultima frontiera della tricologia. Nella grande maggioranza degli uomini, la caduta dei capelli, legata all’azione di un derivato del testosterone, il DHEA, avviene con modalità molto simili iniziando dalle tempie e dal vertice, risparmiando invece quasi invariabilmente, la corona e la nuca. Poiché i bulbi dei capelli della nuca non sono sensibili all’azione del testosterone, si possono rimpiazzare con questi i bulbi persi sulle tempie e sulla fronte. Il paziente è quindi nello stesso tempo donatore e ricevente, senza alcun problema di rigetto o di attecchimento dei capelli che nella nuova sede non solo non cadono, ma riprendono a crescere naturalmente. Poiché le sedute chirurgiche di trapianto monobulbare, anche se più lunghe e faticose, non richiedono incisioni e punti di sutura, non sono causa di cicatrici e rendono molto meglio dal punto di vista estetico delle vecchie tecniche ad isola. Inoltre dopo solo pochi giorni dall’intervento il paziente può tornare senza alcuna medicazione della propria vita ed alla propria attività.

Per richiedere maggiori informazioni utilizza questo form. Riempi i campi obbligatori e specifica la tua richiesta, un nostro operatore ti risponderà nel più breve tempo possibile.
Grazie! Il vostro messaggio è stato inviato. Qualcosa è andato storto, riprova più tardi. Please enter a correct Captcha answer.